Torino, 20 Settembre 2017

Renato Belluccia presenta a toBEeco la Sciatu Lamp

Il designer Renato Belluccia presenta a toBEeco il protoripo delle lampade Sciatu. Si tratta di lampade scultoree realizzate tramite particolari lavorazioni, sulle carcasse dei fichi d’india alla fine del loro ciclo di vita.  Ogni lampada e un pezzo unico, appartiene ad una serie ed è realizzata interamente a mano dall’autore.
                             

                                      

Tale prodotto innesta il settore del design d’autore con quello dell’arte, promuovendo in un unico prodotto tecnologie innovative e antichi saperi  artigianali (making). La colorazione, le sfumature sono passaggi che la materia fa in modo naturale. Un ultimo respiro dopo la morte della materia, che dona alla pianta i colori che in vita ha solo donato ai frutti.
Sciatu significa fiato-respiro in siciliano, “sciàtu miu” espressione ancora oggi usata in senso affettivo verso i ragazzi più giovani o persone alle quali vuoi veramente tanto bene (sei il mio fiato). Così seguendo questo forte concetto la lampada si accende con un semplice soffio (donandole la vita) e con un altro soffio la spegni (tecnologia studiata appositamente per questo prodotto da Homatron s.r.l. di catania). La lampada inoltre è dotata di tecnologia touch, che da la possibilità di essere accesa e spenta anche al tocco, oltre che a dimmerare.
Ogni lampada ha un codice specifico che certifica il pezzo, ed inserendo il codice sul sito di riferimento (www.sciatulamp.it) sarà possibile trovare la carta di identità di ogni singola lampada. All’interno della stessa troveremo la data della “rinascita, il mese ed il luogo della raccolta, le foto di  com’era in origine, ed ancora da quella carcassa quante lampade sono venute fuori, dedicando ampio spazio ai territorio d’origine. Questa sezione permetterà di conoscere oltre che le origini del prodotto, il territorio; scoprendo le sue bellezze antiche e contemporanee.
Non si tratta di una lampada ma di una vita radicata al territorio su cui sussiste, che rinasce e cambia scopo.
Totalmente biologica ed ecologica ogni lampada, una volta staccata dalla base con la componente tecnologica si può gettare nel terreno e riprenderà il suo ciclo vitale.
A fine marzo 2015 partirà il crowdfunding del progetto sciàtu, è possibile iscriversi alla newsletter tramite il sito cosi da ricevere tutte le news.

Per maggiori informazioni www.sciatulamp.it